fbpx

Vaticano, riaprono le porte di San Pietro per i fedeli

La città del Vaticano si è trovata in questi giorni ad affrontare uno dei suoi momenti più surreali. Sarà storica l’immagine di Papa Francesco solo davanti la sua piazza, quella solitamente ricca della folla gremita sul posto per l’Angelus, ma per fortuna resterà unica.

Le porte della Basilica di San Pietro riaprono, con le dovute precauzioni e tutte le normative del caso, al fine di garantire il migliore stato di sicurezza possibile per gli abitanti della città del Vaticano e tutti i fedeli.

Tra gli obblighi di tutti i visitatori della città del Vaticano figurano la misurazione della temperatura e il seguire ciecamente le istruzioni del caso per poter partecipare alla Santa Messa. Nello specifico, è attualmente presente un percorso sul pavimento che suggerisce ai fedeli come muoversi e dove sedersi.

Era dal 10 marzo che i portoni di San Pietro non erano aperti al pubblico, e la prima celebrazione è stata uno dei grandi eventi di questa Fase 2. Tutti i fedeli ora potranno tornare a percorrere quelle vie che rappresentano più di una semplice fede per molti.

E’ previsto l’ingresso di solo 30 persone per volta, con mascherine e guanti, il tutto rispettando le distanze di sicurezza. La prima celebrazione alla città del Vaticano è iniziata così, mentre Papa Francesco salutava tutti dalla tomba di Giovanni Paolo II, esattamente nella data che rappresenta il centenario dalla nascita dell’ex pontefice. Presenti con il Papa anche i cardinali Angelo Comastri e Konrad Krajewski e i monsignori Piero Marini e Jan Romeo Pawlowski.

La riapertura della città del Vaticano ai fedeli è stata anche, per pura coincidenza e per alcuni per segnale, l’occasione per celebrare Papa Giovanni Paolo II. Non sono mancate le occasioni per parlare di lui durante la celebrazione, evidenziando come la preghiera, il suo costante esserci per quello che era il suo popolo di fedeli, siano stati un modello per tutti.


Lascia un commento

Prendi parte anche tu alla nostra
Community

Raccontaci la tua esperienza e tieni aggiornati i tuoi amici

herrwett.de