fbpx

Urban gardening, dal proprio balcone alla cucina

Per molti la quarantena non ha significato solamente dedicarsi alla cucina e alle serie TV, ma anche riscoprire le vecchie passioni inaspettate di una volta. Al classico impasto col panetto di lievito che ci ha portato a dedicarci alla preparazione delle più curiose delle pizze si è aggiunta una pratica nuova, soprattutto da parte di chi ha abbastanza spazio in casa da poterne dedicare una parte a un piccolo giardino.

Soprattutto su balconi e terrazze, il giardinaggio è tornato in auge durante il periodo di quarantena, con una posizione di punta occupata da tutti quelli ingredienti utili per le più varie ricette del caso. Pomodori, basilico, rosmarino, occupano la prima fila tra le coltivazioni che sono state capaci di occupare i nostri vasi durante questo lockdown. Tutto questo ha preso intanto anche un nome specifico, tanto è spopolato a livello mondiale.

L’urban gardening è la coltivazione di ortaggi e aromi su balconi e terrazzi, e supera il semplice basilico piantato fuori dalle finestre, arrivando a toccare tutt’una serie di fiori, frutta e verdura, a seconda se a nord o a sud della penisola. Qui parliamo davvero di veri e propri orti pensili con irrigazione a goccia computerizzata, accompagnati dalla più fine tecnologia per creare il meglio possibile per il nostro verde. L’insalata e i rapanelli crescono in vasche di ogni tipo, l’importante è che siano in grado di contenerli senza problema alcuno e senza perdite.

La moda dell’urban gardening non è nuova per tutti, anzi, deve la sua origine per lo più alle Germania dove è da anni una passione di molti. Ora come ora diverse persone, bloccate dal lockdown, con l’avanzare della primavera, si dedicano con amore ai loro balconi. E, come con il pane fatto in casa, come le pulizie, non trattano il tutto come un semplice passatempo, c’è ad esempio anche la voglia di conoscere ciò che finisce in tavola. L’urban gardening restituisce valore anche al più piccolo seme, avvicinando anche i più giovani alla realtà contadina.


Lascia un commento

Prendi parte anche tu alla nostra
Community

Raccontaci la tua esperienza e tieni aggiornati i tuoi amici

herrwett.de