fbpx

Relax fai da te, per un rientro dalle ferie graduale

Il rientro dalle ferie, ai frenetici ritmi lavorativi, soprattutto prospettando davanti a sé un nuovo lockdown, non è facile per nessuno. Ci si sente quasi sopraffatti davanti l’inevitabilità e così si aprono davanti a noi due differenti percorsi: possiamo vivere il tutto in maniera pressante e male, oppure accettare la nuova situazione, respirare, capire il meglio che possiamo trarne. Dedicare del tempo a sé stessi è uno dei punti focali per riuscire a restare lucidi durante la quarantena. Ecco alcuni consigli per rilassarsi stando tra le proprie mura domestiche e dedicando del tempo a sé stessi.

La mente

Spesso prima di andare a letto a tarda notte, la mente inizia a ripassare quanto accaduto nel corso della giornata e si fa fatica a distaccarsi già dalle incombenze del futuro prossimo, tra cui le inevitabili preoccupazioni e la mancanza di controllo. Esistono però dei semplici esercizi per rilassare la mente e conciliare il sonno.

Respira: un grande classico, dirà qualcuno, tuttavia è ben noto come un ottimale ricambio di ossigeno stimoli il rilassamento mentale. La chiave è respirare con il diaframma,ve ne accorgerete dall’alzarsi e abbassarsi della pancia ad ogni inspirazione ed espirazione: in questo modo il cervello si concentra sul proprio respiro e tutti gli altri pensieri sono lasciati a sé stessi.

Musica: se a basso volume e preferibilmente rilassante, ambientale e senza parole, è perfetta per conciliare il relax.

Lettura: va bene tutto, l’importante è portare la propria mente a distaccarsi con uno sforzo cognitivo sempre inferiore. Suggeriremmo a tal riguardo di evitare gli horror, se tuttavia non ci si vuole svegliare nel cuore della notte sudati. L’obiettivo è distogliere l’attenzione da quel che è successo durante la giornata e da ciò che accadrà.

Il corpo

Nonostante la condizione casalinga h24 e il movimento limitato, il corpo è sempre posto sotto inevitabile stress. Anzi, questa condizione di obbligatorietà è per molti di noi la principale fonte di pressione che, in maniera quasi inevitabile, diviene tensione muscolare.

Stretching: Allungare gambe e braccia prima di coricarsi distende la muscolatura e la rilassa. In cinque minuti ogni nodo viene rilassato, tuttavia è utile ricordare di non fare sforzi per non ottenere risultati opposti.

Bere: tè e tisane rilassanti e calde, in particolar modo. Abbandonate l’alcol che rovina la qualità del sonno. Un corpo ben idratato espelle con più semplicità le tossine in eccesso.


Lascia un commento

Prendi parte anche tu alla nostra
Community

Raccontaci la tua esperienza e tieni aggiornati i tuoi amici

herrwett.de